Invalidità civile Handicap e Patologia oncologica

Invalidi Civili

La categoria degli Invalidi Civili aventi diritto alle prestazioni assistenziali ed economiche è direttamente ricavabile dalla legge (art. 2, comma 2 della legge 118/1971 e s.m.i.) secondo cui si considerano Mutilati e Invalidi Civili:

  • i cittadini di età compresa tra i 18 e i 65 anni, che abbiano una riduzione permanente della capacità lavorativa non inferiore a un terzo a causa di minorazioni congenite o acquisite, compresi gli irregolari psichici per oligofrenia di carattere organico dismetabolico o insufficienze mentali degenerative;
  • i minori di 18 anni, che abbiano difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie della loro età;
  • i cittadini ultrasessantacinquenni che abbiano difficoltà a svolgere i compiti e le funzioni proprie della loro età.

La commissione che effettua l’accertamento è costituita da 3 medici ed integrata da 1 medico INPS ed eventualmente dal medico di categoria (ANMIC-ANFFAS..)

Convocazione a visita collegiale avviene con comunicazione INPS nella quale è indicata la sede di Vai alla pagina (link interno)Medicina Legale territorialmente competente.

Richiesta di Visita Domiciliare nel caso in cui la persona da visitare sia intrasportabile (il trasporto comporta un grave rischio per l’incolumità e la salute della persona) è possibile richiedere la visita al domicilio. Anche in questo caso la procedura di richiesta deve sempre essere presentata in via telematica all’INPS (www.inps.it).

Documentazione necessaria:

  • documento di identità in corso di validità
  • tessera sanitaria
  • il permesso di soggiorno (se cittadino extra comunitario)
  • documentazione sanitaria relativa alle patologie (nella lettera di convocazione l’ INPS richiede che la documentazione sanitaria sia recente e presentata sia in originale che in fotocopia

La Commissione in seduta medica può richiedere una visita o esame specialistico ad integrazione della documentazione già presentata.

Handicap

La legge 104/92 prevede di valutare la situazione di svantaggio sociale che dipende dalla disabilità o menomazione e dal contesto sociale di riferimento in cui una persona vive.

La commissione, sulla base dell’art. 3 comma 1, accerta l’handicap è persona handicappata colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale,stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione

e sulla base del comma 3 l’handicap grave qualora la minorazione singola o plurima, abbia ridotto l’autonomia personale, correlata all’età, in modo da rendere necessario un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale, in quella di relazione, la situazione assume connotazione di gravità

La commissione è costituita da 3 medici, da un medico specialista o esperto, da un operatore sociale ed integrata da 1 medico INPS ed eventualmente dal medico di categoria (ANMIC-ANFFAS..)

Convocazione a visita collegiale avviene con comunicazione INPS  nella quale è indicata la sede di Vai alla pagina (link interno)Medicina Legale territorialmente competente

Richiesta di Visita Domiciliare nel caso in cui la persona da visitare sia intrasportabile (il trasporto comporta un grave rischio per l’incolumità e la salute della persona) è possibile richiedere la visita al domicilio. Anche in questo caso la procedura di richiesta deve sempre  essere presentata in via telematica all’INPS ( www.inps.it )

Documentazione necessaria:

  • documento di identità in corso di validità
  • tessera sanitaria
  • il permesso di soggiorno (se cittadino extra comunitario)
  • documentazione sanitaria relativa alle patologie (nella lettera di convocazione l’ INPS richiede che la documentazione sanitaria sia recente e presentata sia in originale che in fotocopia

La Commissione in seduta medica può richiedere una visita o esame specialistico ad integrazione della documentazione già presentata.

Persone affette da patologia oncologica in atto

L’ art 6 della legge 80/2006 prevede che l'accertamento dell’ invalidità civile ovvero dell'handicap, riguardante soggetti con patologie oncologiche, sia effettuato dalle commissioni mediche entro quindici giorni dalla domanda dell'interessato.

La commissione è costituita così come previsto per l’accertamento dell’invalidità civile e dell’handicap.

Convocazione a visita collegiale avviene con comunicazione INPS nella quale è indicata la sede di Vai alla pagina (link interno)Medicina Legale territorialmente competente

Richiesta di Visita Domiciliare Nel caso in cui la persona da visitare sia intrasportabile (il trasporto comporta un grave rischio per l’incolumità e la salute della persona) è possibile richiedere la visita al domicilio. Anche in questo caso la procedura di richiesta deve sempre essere presentata in via telematica all’INPS ( Link a sito esternowww.inps.it )

Documentazione necessaria:

  • documento di identità in corso di validità
  • tessera sanitaria
  • il permesso di soggiorno (se cittadino extra comunitario)
  • documentazione sanitaria relativa alle patologie (nella lettera di convocazione l’ INPS richiede che la documentazione sanitaria sia recente e presentata sia in originale che in fotocopia

La Commissione in seduta medica può richiedere una visita o esame specialistico ad integrazione della documentazione già presentata.