Ridurre gli sprechi nella filiera alimentare

16/04/2018

Ridurre gli sprechi nella filiera alimentare

Dalla sicurezza del cibo alla promozione di azioni di utilità sociale. Un convegno a Cuneo il 20 aprile

.

Il Centro Congressi della Provincia di Cuneo, ospiterà venerdì 20 aprile, un convegno su un tema quanto mai attuale e sempre più dibattuto, ai giorni nostri, "Ridurre gli sprechi nella filiera alimentare: dalla sicurezza del cibo alla promozione di azioni di utilità sociale". Convegno rivolto a tutte le figure professionali sanitarie ed operatori dei diversi settori di Asl e Ospedali, della provincia di Cuneo, come anche ad Associazioni e a giornalisti iscritti all'Ordine. A tutti verranno riconosciuti crediti formativi, collegati alla partecipazione al Convegno, che durerà l'intera giornata, con due diverse sessioni. Una al mattino, dalle 9 alle 13 durante le quale sarà trattato "Il contesto", ed una al pomeriggio, dalle 14 alle 17,30 per "Le esperienze". In tutto si avvicenderanno una ventina di relatori, fra cui, Gianfranco Corgiat Loja, dirigente del settore prevenzione e veterinaria della Regione Piemonte; Emilia Guberti, Direttore S.C. Igiene Alimenti e Nutrizione, Ausl di Bologna; l'Assessore regionale Alberto Valmaggia, oltre Sergio Capaldo di Slowfood; Salvatore Collarino, Presidete regionale Piemonte Banco Alimentare; Lucia Decastelli, Istituto Zooprofilattico sperimentale di Torino; Claudio Mezzavilla, Direttore della Caritas di Cuneo e Silvia Cappellaro, Presidente provinciale della "San Vincenzo". In apertura lavori, al mattino, sarà presente S.E. il Prefetto di Cuneo, Giovanni Russo, assieme ad autorità del settore sanitario, giornalistico e di volontariato. Interverranno anche il Presidente provinciale dell'Ordine dei medici, dr. Giuseppe Guerra, il Vice Presidente dell'Ordine dei Giornalisti del Piemonte, Ezio Ercole ed il Direttore Generale dell'Asl Cn1, Francesco Magni. L'evento si svilupperà sulla normativa contro gli sprechi alimentari (Legge Gadda n. 166 del 2016), la cui finalità è quella di limitare gli sprechi di prodotti alimentari (e farmaceutici) che si verificano nelle fasi di produzione, trasformazione, distribuzione e somministrazione. La norma si prefigge anche l'obiettivo di favorire la riduzione dei rifiuti e di sensibilizzare i consumatori sulla tematica. Col Convegno si vuole dare un contributo, con esperienze concrete, facilmente replicabili in altre sedi, alla riduzione degli sprechi nella filiera alimentare in una logica di sistema. Verranno analizzate criticità e possibili risposte, attuabili sia a livello domestico, sia nel settore delle imprese alimentari. Senza escludere il settore dell'utilizzo di farmaci, per diminuirne lo spreco e favorire, nello stesso contesto, un corretto smaltimento di quelli scaduti. "Credo che l'evento in programma a Cuneo il 20 aprile - è la dichiarazione del Direttore Generale dell'Asl Cn1, Francesco Magni - rappresenti un momento direi unico nell'ambito del nostro territorio, per promuovere una riflessione tra i diversi attori su una problematica che presenta risvolti di natura economica e, soprattutto, sociale. Acquisire consapevolezza che il cibo rappresenta una risorsa preziosa e deve essere salvaguardata e valorizzata in tutta la filiera alimentare, dalla produzione alla tavola del consumatore, è una tappa fondamentale nel percorso educativo di tutte le componenti della società occidentale".