Università di Torino: Carena docente al Master

13/06/2018

Università di Torino: Carena docente al Master

La dottoressa impegnata in due lezioni nell'ambito del Master in Gestione e Risorse Umane

.

Nei prossimi giorni Pinuccia Carena, dirigente responsabile della struttura Strategie Aziendali e Ciclo della Performance dell'ASL CN1, terrà due lezioni presso il Master di II livello in Organizzazione e Sviluppo Risorse Umane dell'Università degli Studi di Torino organizzato in collaborazione con l'Associazione Italiana per la Direzione del Personale - Gruppo Piemonte. Il Master si propone l'obiettivo di formare giovani laureati e professionisti già inseriti nel mondo del lavoro per l'esercizio, in chiave innovativa, di ruoli di responsabilità operativa nella gestione del personale, con particolare riferimento alla ricerca e selezione, all'analisi e valutazioni delle prestazioni e del potenziale, allo sviluppo organizzativo, alla progettazione formativa, alla de?nizione di sistemi retributivi, alla gestione delle relazioni sindacali. Spiega Carena: "Un'economia globalizzata e basata sulla conoscenza implica una significativa evoluzione delle funzioni della gestione del personale, corrispettiva alla crescente importanza delle risorse umane per la competitività delle imprese e l'efficienza delle amministrazioni pubbliche nel rispondere alle nuove richieste che il contesto economico e sociale rivolge loro". Nel corso degli interventi in programma saranno affrontati temi quali, da un lato, l'organizzazione del sistema della performance nell'Asl CN1, il collegamento con la retribuzione di risultato, il budget e il sistema premiante; dall'altro la mobilità del personale nella pubblica amministrazione con una panoramica delle disposizioni in materia di mobilità negli enti pubblici, comparando la situazione in Grecia, Francia, Spagna, Germania, Svezia, Gran Bretagna. Carena vanta 20 anni di esperienza della tematica e recentemente ha ampliato la sua professionalità affrontando per conto delle Aziende sanitarie della provincia la nuova problematica della protezione dei dati personali (privacy).