Violenza contro le donne: l'ospedale di Mondovì con MONDOdìDONNA

12/11/2018

Violenza contro le donne: l'ospedale di Mondovì con MONDOdìDONNA

Medici e infermieri dell'ospedale di Mondovì partecipano alla campagna promossa dall'associazione MONDOdìDONNA. Uno spazio nel manifesto anche al Centro Antiviolenza L'Orecchio di Venere che opera in Pronto Soccorso

.

In occasione del 25 novembre, data in cui si celebra la Giornata Mondiale, definita dall’Onu, per l’eliminazione della violenza sulle donne, parte la terza campagna di sensibilizzazione dell'opinione pubblica, denominata "IO CI METTO LA FACCIA", nei confronti di una tematica purtroppo sempre attuale. La campagna propone quest'anno i ritratti di 44 soggetti tra medici e operatori sanitari dell’Ospedale di Mondovì ed un nuovo slogan: “PENSIAMOCI…PRIMA”. I manifesti della campagna saranno affissi negli spazi pubblici del Comune di Mondovì e successivamente i ritratti saranno esposti nell’ambito di una mostra fotografica, nella giornata del 25 novembre p.v. presso la Sala comunale delle conferenze Luigi Scimè messa a disposizione dalla Città di Mondovì.

L'iniziativa viene proposta dall’associazione MONDOdìDONNA presieduta dall’Arch. Loredana Prieri: ”abbiamo notato che si continua a parlare dell’argomento usando prevalentemente la parola “violenza” ma le statistiche dicono che il fenomeno non subisce flessioni. Per questo il nostro messaggio vuole essere positivo e volto a spronare le donne affinché prendano in mano la loro vita e trovino in se stesse la forza per sottrarsi a situazioni insostenibili e pericolose prima che le stesse degenerino, lo slogan PENSIAMOCI…PRIMA significa proprio questo. Inoltre quest’anno abbiamo voluto fare un ‘passo in più’, rispetto agli anni scorsi, inserendo fra le fotografie dei partecipanti anche la foto del manifesto del Centro Antiviolenza L’Orecchio di Venere, per dare un’indicazione alle donne in cerca di aiuto”.

L’associazione ringrazia, per il patrocinio: il Consiglio Regionale del Piemonte, la Consulta Femminile Regionale del Piemonte, il Comune di Mondovì; la Direzione generale dell’Asl CN1 e la Direzione sanitaria dell’ospedale di Mondovì.  Infine un particolare ringraziamento a chi ogni anno contribuisce a concretizzare le nostre idee: la fotografa Elena Fenoglio con Ettore Poggi e lo studio di grafica Matericamente.