Richiesta cartella clinica

Richiesta rilascio copia cartella clinica

Al momento della dimissione dalla struttura ospedaliera o in un successivo momento è possibile richiedere copia della cartella clinica e della documentazione medica relativa al ricovero.

Chi può richiederla

La cartella clinica può essere richiesta, alla Direzione Sanitaria del presidio in cui è avvenuto il ricovero, dal soggetto intestatario della stessa se maggiorenne o minore emancipato o dai suoi eredi (legittimari, legittimi o testamentari). 
Se l’intestatario della cartella è minore, essa deve essere richiesta dagli esercenti la potestà genitoriale o dai tutori; se è interdetto, dai tutori.
L’amministratore di sostegno può richiedere la cartella per conto del beneficiario solo se espressamente abilitato dal decreto di nomina.

Per richiedere la cartella è necessario utilizzare la modulistica pubblicata qui a fianco recapitandola personalmente, tramite posta ordinaria o fax alla Direzione Sanitaria di Presidio competente. Qualora la richiesta avvenga tramite posta o fax è necessario allegare copia della carta d'identità del richiedente.

Richiesta da soggetti diversi dall'interessato

Le richieste di presa visione o di rilascio di copia della cartella clinica da parte di soggetti diversi dall’intestatario della cartella possono essere accolte, in tutto o in parte, solo se l’istanza è giustificata dalla documentata necessità:

  • di far valere o difendere un diritto in sede giudiziaria, ai sensi dell’art. 26, comma 4, lettera c) del D.Lgs 196/2003, di rango pari a quello del soggetto cui si riferiscono i dati della cartella clinica ovvero consistente in un diritto della personalità o in un altro diritto o libertà fondamentale inviolabile;
  • di tutelare, in conformità alla disciplina sull’accesso ai documenti amministrativi, una situazione giuridicamente rilevante di rango pari a quella del soggetto di cui sopra, ovvero consistente in un diritto della personalità o in un altro diritto o libertà fondamentale e inviolabile.

Il Direttore Sanitario di Presidio è tenuto a dare comunicazione dell’istanza ai controinteressati, mediante invio di copia della richiesta di accesso, con raccomandata A.R. o per vie telematica, per coloro che abbiano consentito tale forma di comunicazione.

I controinteressati, possono presentare una motivata opposizione, anche per via telematica, ex art. 65 D.L.vo 82/2005, alla richiesta di accesso entro dieci giorni dalla ricezione della comunicazione di cui sopra; decorso il succitato termine, il direttore sanitario, dopo aver accertato l’avvenuta ricezione della comunicazione, evade la richiesta.

Per richiedere la cartella è necessario utilizzare la modulistica pubblicata qui a fianco recapitandola personalmente, tramite posta ordinaria o tramite fax alla Direzione Sanitaria di Presidio competente. Qualora la richiesta avvenga tramite posta o fax è necessario allegare copia della carta d'identità del richiedente.

Rilascio della cartella clinica ad organi pubblici

Il Direttore Sanitario rilascia copia della cartella clinica a seguito di:

  • ordine di esibizione dell’Autorità Giudiziaria;
  • richiesta da parte del consulente tecnico d’ufficio o del perito nominato dall’Autorità giudiziaria, previa esibizione del relativo atto di nomina;
  • richiesta da parte della polizia giudiziaria;
  • richiesta da parte dell’INAIL; il rilascio è consentito ex art. 94 DPR 30/06/1965, n. 1124.

Rilascio della cartella clinica all’interno dell' Azienda

Valutata la pertinenza delle richieste avanzate dai Servizi Aziendali, il Direttore Sanitario di Presidio rilascia copia integrale della cartella clinica o suo estratto prescrivendo, di volta in volta, misure di sicurezza volte a garantire il rispetto della riservatezza del soggetto a cui si riferiscono i dati. La richiesta di accesso avente finalità di ricerca e studio, previa la positiva valutazione di cui al comma 1, comporterà il rilascio della cartella clinica senza i dati identificativi dell’intestatario. Le notizie di carattere sanitario contenute nella documentazione rilasciata sono fornite sotto il vincolo del segreto d’ufficio e professionale e tutelate dalle norme di legge.

Costo del rilascio

Il rilascio di copia della cartella clinica è subordinato al rimborso dei costi di riproduzione, per un importo pari ad € 15,00 che verrà aumentato nel caso di richiesta urgente ad € 18,00. Sulle richieste di accesso relative a cartelle redatte oltre 10 anni prima dalla formulazione dell’istanza verranno richiesti € 5,00 per diritti di ricerca.

Modalità di rilascio

L’A.S.L. CN1 provvede al rilascio della cartella clinica entro 30 giorni dalla richiesta, salvo richieste urgenti le quali vengono evase al massimo entro 7 giorni dalla richiesta.
 La consegna della cartella clinica avviene in busta chiusa recante la scritta “Riservata personale - dati sensibili”:

  • direttamente al richiedente, previa verifica dell’identità personale;
  • direttamente agli eredi, previa presentazione della dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà relativa a tale loro qualità;
  • ad un terzo, previa identificazione personale, munito della delega rilasciata dal richiedente, nonché della fotocopia del documento d’identità del delegante;
  • tramite invio al domicilio a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, se quest’ultimo lo richiede nell’istanza, con spese postali a carico del destinatario.

Modulistica