Macellazione suini a domicilio

Norme Procedurali

Con l'avvento della prossima stagione autunnale cambiano le regole per macellare i suini a domicilio per l'autoconsumo familiare.

Chi puo' macellare i suini a domicilio?
Tutti i privati che ne daranno avviso ai servizi veterinari secondo l'ordinanza del sindaco del comune di appartenenza.
Dove e' possibile macellare a domicilio?
In luoghi idonei dal punto di vista igienico-sanitario, in modo da non arrecare disturbo al vicinato, che consentano il rispetto del benessere animale ed un corretto smaltimento degli scarti e delle acque reflue, nel rispetto dell'ordinanza sindacale.
Dove si lavorano le carni?
In locali idonei dal punto di vista igienico-sanitario, su superfici pulite in materiale adatto avendo cura di garantire la pulizia personale degli addetti e delle attrezzature.
A chi sono destinati i prodotti ottenuti?
Ad esclusivo autoconsumo del nucleo famigliare del richiedente.

Modalità Operative

Occorre comunicare 48 ore prima all'ufficio veterinario l'intenzione di macellare il suino a domicilio.

Se si desidera la visita veterinaria a domicilio: si dovranno pagare i diritti sanitari stabiliti dal tariffario regionale (12 euro per suino + il costo dell'analisi) e il veterinario provvedera' al prelievo del campione per l'esame trichinoscopico.

Se non si desidera la visita veterinaria a domicilio: in tal caso si dovra' portare il campione di lingua (grande come una noce confezionato in doppio sacchetto di plastica - sacchetti trasparenti in polietilene ben chiusi) presso la sede del servizio veterinario nei giorni e nelle ore previste muniti di documento di riconoscimento, codice fiscale ed eventualmente di modello 4).

Il costo dell'analisi del campione e' di euro 6,10 (iva inclusa) per ogni suino. Coloro che ometteranno di consegnare il campione incorreranno nelle sanzioni stabilite dalla legge. 

Pagamento esame trichinoscopico: - Le procedure per il pagamento all’IZS per l’esame trichinoscopico saranno effettuate dal Veterinario ufficiale all’atto della visita ispettiva. L’interessato provvederà al pagamento dell’importo dovuto all’arrivo della fattura al proprio domicilio.